2.10.17

inconsueti soggiorni: recensione

Per festeggiare il nostro recente anniversario, abbiamo ricevuto uno smartbox molto particolare.
Non è cena per due.
E neanche fuga romantica in Hotel di Charme.
E nemmeno due notti di magia nelle Capitali europee.
E' nuovo.
Si chiama: soggiorno con ricovero nell'azienda ospedaliera della tua città.
Ma, visto che non era per due, ho lasciato che andasse il Gmarito, che in ospedale non ci andava da tanto tempo, io invece avevo già goduto di molteplici opportunità.

Volevo lasciare un feedback, anche se il soggiorno di fatto non è ancora concluso.
La struttura, nonostante il fascino indiscutibilmente storico, necessiterebbe di un restauro conservativo. O una demolizione e ricostruzione, in alternativa.
Compreso nel prezzo abbiamo: un camice in tessuto-non tessuto blu avio che puoi portarti a casa come souvenir. Invece, nel bagno, nessun flaconcino di shampoo, ma solo un dispenser di sapone antibatterico.
Un comodino trasformabile di design, un letto elettrico che assume diverse posizioni (comunque meno di quelle del kamasutra) comprensivo di telecomando.
Non c'è wifi. Nemmeno un televisore. Però sono presenti alcune prese di corrente ad un metro e mezzo dal letto.
I trattamenti proposti sono:
saluto del sole alle 6.30 del mattino
depilazine
purificazione dell'intestino
plastica all'addome
menù dimagrante disintossicante, anallergico e monocromatico.
Il personale è disciplinato ma non molto silenzioso.

L'intrattenimento è un punto dolente.
La colazione è servita a letto, ma il caffè deve essere un surrogato bellico granriserva del '42 probabilmente rinvenuto nelle cantine dell'antica struttura. Ma il Gmarito non ha il palato giusto per apprezzarlo, così ho dovuto portagli ogni mattina un cappuccio da asporto.
Di contrabbando ho dovuto fargli avere del cibo al alto tasso di grassi saturi, anche se ciò inficierà la dieta dimagrante prevista dal menù. Ma un panino ragusano al pesce spada e pomodori secchi, capperi e formaggio siculo non può far male. Sono tutte cose naturali, direbbe mia nonna.
In definitiva, due stelle e mezzo.


Comunque ha letto molto, ha fatto la cura del sonno, ha perso senz'altro (lui dice) 5kg.
Mi sa che la prossima volta ci vado io.


Nessun commento:

Posta un commento