29.3.12

...non ma non ti preoccupare, mica, eh?

La gravi-panza porta con sè questa caratteristica. Che la gente (chiunque, la cassiera del Carrefour, tua cugina, l'autista del bus o la mamma del compagnetto) si sente obbligata a raccontarti storie raccapriccianti sul parto.
Non so cosa le spinga a ciò, secondo me qualche psichiatra dovrebbe occuparsene, invece di scrivere libri che parlano del perchè le coppie fanno poco sesso.
Si comincia con una banale osservazione sulla pancia.
-che pancione enorme!- (così, se non avevi ancora QUEL complesso, adesso ce l'hai)
-ma sei solo al quinto mese? sembri al'ottavo. Sicura che non sono gemelli? No perchè sai, la figlia della cognata della sorella della mia vicina di casa, ha scoperto al settimo mese che erano tre gemelli e uno era morto (ah, che bellezza) e gli altri due sono nati prematuri di 1 chilo e mezzo ciascuno (allegria!).
oppure.
-ma scusa, e dov'è che saresti incinta? non si vede neanche la pancia (okquindi sembra solo che sono obesa)
-Sei SICURA di essere al quinto mese? (bè, al quarto figlio SE NON ALTRO avrò imparato a fare due conti)
- No, magari, hai poco liquido amniotico...una mia amica aveva poco liquido e ha partorito un bambino a secco (a secco?che vuol dire, come un baccalà?), una cosa MOSTRUOSA (cerco di scacciare l'immagine di un bambino essiccato al sole come uno stoccafisso).
e poi.
-Dove partorisci? Ah...proprio lì? Ma sai che non cè' la rianimazione? E se ti succede qualcosa? Sai che a una conoscente di una mia ex collega durante in cesareo è mancato l'ossigeno al cervello, è andata in coma? E' stata 6 mesi in rianimazione, eh.  (Se avessi qualcosa da toccare lo farei, ma se lo avessi, non starei qui ad ascoltare storie di parto tratte da film di dario Argento.)E quando si è svegliata non riusciva più a parlare.(ecco, perchè sei mesi in rianimazione, non bastavano)
-Ah, fai un cesareo. Poverina. Alla moglie del cugino del mio macellaio hanno fatto tre cesarei...poi le si sono lacerati tutti i muscoli della pancia, dovevi vederla, poverina. Sembrava un pesce con la pancia aperta (oh, che immagine edificante. Me la terrò a mente in sala operatoria). Ma poi, si è ripresa, sai. Le hanno dovuto togliere l'utero a 30 anni, ma adesso, sta benone.
Eppoi, dovo avere enumerato altri particolari splatter, tra cui anche una poveretta a cui hanno fatto un cesareo d'urgenza SENZA anestesia, concludono i loro racconti con una frase rassicurante:- No, ma non peoccuparti mica, sai. Mica DEVE succedere a te.-
(Ah, no, adesso, son tranquilla come un monaco tibetano.)

11 commenti:

  1. ah quante volte mi è capitato!!!
    I primi mesi mi preoccupavo... gli ultimi ormai avevo capito il gioco e non mi fregavano più...
    orami avevo le risposte pronte per ogni tipo di affermazione/domanda!

    RispondiElimina
  2. Ah! ma l'illustrazione sul titolo immagino sia la tua vero... STUPENDA!!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. yesssss. Il signorG mi ha fatto notare subito che mi sono disegnata le cosce troppo magre.

      Elimina
  3. no guarda... devo difendere la categoria :-)... viene proprio spontaneo!!!
    cioè, non lo so perchè, ma proprio quando la cugina di mio marito stava per partorire e mi chiedeva un po' di particolari e spiegazioni, dato che c'ero passata un anno prima, mi venivano fuori tutte cose che non avrei assolutamente dovuto dirle, tipo che quando arrivano le spinte fanno un male boia che se non ci passi non te lo puoi immaginare, che non è vero per niente che appena fatto ti passa tutto (c'ho messo tre mesi prima di dire "col cavolo che faccio un altro figlio!") e cose così... mentre le dicevo mi rendevo conto che avrei fatto meglio a stare zitta, ma c'era in me qualche orribile folletto anti-riproduzione che me le tirava fuori!!! :-)
    comunque tranquilla... a te non dirò niente a parte che - uh! - se fai il cesareo poi non puoi scendere dal lettino per giorni, che poi al quinto figlio te lo fanno rifare... eccetera eccetera eccetera :-P

    RispondiElimina
  4. Anche a me ne hanno sempre dette tante, ma io ME NE SONO SEMPRE FREGATA ALTAMENTE!!!!!!!!!! Comunque grazie!!! Riesci a scherzare su questioni che alcune, per lo stesso motivo, ne farebbero una tragedia!!
    A proposito... Come state tu e il pancione?? ;-)))))
    Un bacio Betta

    P.S. Perchè non disattivi la parola di verifica?? Ciaooo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahem...disattivare a parola...di verifica? non credo di sapere COME si fa....

      Elimina
    2. C'è però poi il rassicurante racconto delle proprie madri, non so se hai notato. Mia madre dice che è roba da niente e che passa subito e soprattutto che preferisce il parto ad andare dal dentista. E aggiunge, "Mille volte!!".
      Vale

      Elimina
  5. mmmm... sì, invece mia madre con i suoi racconti-non racconti ("perchè non si raccontano certe cose") ti fa sentire inadeguata ancor prima di provare a partorire il primo figlio: "sì, fa un PO' male, ma insomma, bisogna resistere, mica come quelle donne che urlano e strepitano senza ritegno e conoscenza alcuna dell'educazione e dell'etichetta." Da mia madre mi aspettavo: fa un male porco, è una roba insopportabile, il più grande dolore fisico che abbia mai provato, però alla fine ho fatto 5 figli, dunque, sono sopravvissuta".
    Ma non non userebbe mai l'espressione" HO FATTO" a proposito dei figli.
    E nemmeno la parola PORCO, a pensarci bene.

    RispondiElimina
  6. rileggiti l'inizio del post.

    RispondiElimina