26.11.16

SENTERI HIMALAYANI parte seconda


PERCORSI HIMALAYANI 2


La Madre rientra fradicia, dopo avere traghettato CatWoman e SuperMario da scuola a casa dotati di un solo ombrello da bambini, dei Gormiti, giusto per confermare l’assenza di contatto con la realtà della Madre, ancora concentrata sull’esperienza del cielo stellato sul tetto del mondo. WonderWoman ha preso la tangente verso la casa di una sua compagna facendo perdere le sue tracce e millantando di una fantomatica ricerca da fare in gruppo.

-Yeeeeeh, i pancake!- gridano i Fantastici gocciolanti entrando in cucina.

-Ah, sì, dai, mangiamoli!- propongo, dato che è giovedì e la dispensa è dotata solo di farina, olive taggiasche e scatolette di tonno. Dai, non tutto il male viene per nuocere.

-No, devo venderli!- Interviene Megamind

-No, io non voglio mangiarli, voglio farli.- risponde CatWoman. Ovvio. Lei è quella che cucina ma non mangia.

-Anche io voglio cucinare!- salta su quell’altro.

Poteva proseguire diversamente il pomeriggio?

-Mi sa che è finito il latte, non si può, facciamo un altro gio…-

Scenata generale, che si conclude con diabolico:

-Ah. Allora guardo la tv. –

-Ah, allora gioco col tablet.-

(“ tu orribile madre, che preferisci farci diventare stupidi e coatti davanti ad uno schermo invece farci fare attività che, sì, renderanno la cucina un luogo degradato e sudicio più di quanto già non sia, ma consentirà altresì alla nostra creatività di svilupparsi rendendoci persone più intelligenti ed originali”)

Respiro profondo.

-Ooooooooooooookkkey. Sì. VADO a comprare il latte. Dovevo fare una, nessuna, centomila lavatrici. Dovevo piegare interi armadi di roba, dovevo caricare l’asciugatrice, lavare le cassette delle gatte, fare i letti, preparare la cena, compilare i moduli scout, firmare 4 verifiche, ma andrò a comprare questo fott… dann… questo LATTE e faremmo assieme questi  fott… PANCAKE.-

-Ehhh, yeaah! Pancake!!!!-

Torno con il latte.

Cerchiamo di trarre qualcosa di educativo da tutto ciò, quantomeno a consapevolezza che vostra madre vi dona la cosa più preziosa che ha, il suo tempo, e dovete ricordarvelo altrimenti questo sbattimento colossale dei pancake sarà tutto inutile.

-Fantastici! Ecco il latte. Contenti? Perché capite. La mamma vi dà la cosa più preziosa che ha.-

CatWoman e SuperMario mi guardano con occhi spalancati e silenziosi con un grosso punto interrogativo sospeso sulle loro teste.

-Qual è secondo voi la cosa più preziosa che vi dona la mamma?-

Silenzio.

E poi, illuminazione:

-il latte!-

-Ok. Ok. Facciamo i fottuti pancake e non se ne parli più.-

Tieni duro e arriva a sera.

Tieni duro e arriva a sera.

Tieni duro e arriva a sera.
 

 

 

 

 

 

Nessun commento:

Posta un commento