15.9.17

gabbia dorata ma mica tanto


La scuola è iniziata da poco.
Le domande dei genitori sono standard, ripetitive e prevedibili. Mi annoio da sola, mentre le faccio, ma fa parte degli adempimenti obbligatori del Genitore. Il figlio deve farsene una ragione.
La vigilia del primo giorno:
-Allora Megamind. Hai finito di cazz..di essere nullafacente vacanziero, eh. La pacchia è finita- (Sadismo paterno)
-Ah, beh. Ma io sono contento di iniziare la scuola. Lo sai, che noi ragazzi siamo abitudinari e amiamo la routine. Ci rassicura-
Ok, Megamind ha 50 anni.
-Hey, WonderWoman, sei pronta per la scuola domani?-Credo che abbia sentito questa domanda più 50 volte nelle ultime dodici ore, da chiunque. A partire dalla nonna per finire con il questuante bulgaro seduto sotto il portico di casa nostra.
Ma WonderWoman, che fa il suo ingresso ufficiale nel mondo delle ragazzette, è talmente entusiasta, che non le pesa dare la medesima risposta:
-Certo, che sono pronta. Ho già deciso cosa mettermi e anche come pettinarmi-

Alla medesima domanda la risposta di Catwoman è lo sguardo di Mercoledì Addams.

Il rito si ripete alla sera del primo fantomatico giorno di scuola.
-Allora, ragazzi-chiedo come da copione -com'è andata?-
Megamind si sistema il ciuffo e mi dice entusiasta:
-Benissimo, il più bel giorno da quando ho iniziato le medie-Alzo un sopracciglio.
-...Non abbiamo fatto niente. E' tutto meravigliosamente disorganizzato. Mi sono riposato tantissimo-
Eh, già, ne aveva un gran bisogno, di riposarsi.
-E non ti hanno fatto il solito discorsetto sul fatto che quest'anno avete l'esame di terza e bisogna impegnarsi molto...-
-No. La prof ha detto: << non vi farò il solito discorsetto sul fatto che avete l'esame. Perchè tanto lo sapete gia: quest'anno avete l'esame, quindi bisogna impegnarsi molto!>>-
Furbissima.

-E tu, WonderWoman, com'è andata?-
-Benissimo. La prof di Italiano è simpaticissima, biondissima e bellissima. Sembra quasi come la mia Maestra, ma nessuno mai sarà come lei. La prof di arte fa un sacco di battute e ci ha praticamente raccontato la sua vita, e ha detto che i maschi sono un pò così...--?-
-sai..così, un pò così. Storditi.-

-Catwoman a te com'è andata?-
La risposta di Catwoman è invece un ringhio sommesso.

E SuperMario? La misura della felicità e positività della giornata risiede nella merenda.
-Mamma, i Mikado al cioccolato fondente non erano buoni: erano BUONISSIMI! Domani che merenda c'è?-

Anche a me, mi chiedono com'è andato l'inizio della scuola. Delle attività. Della routine.
Ho risposto che è come rientrare nella mia gabbia. Un pò rassicurante e un pò asfissiante.
Più la seconda, però.

Nessun commento:

Posta un commento