26.10.13

schizofrenia

Al mattino si veste sempre nello stesso modo.
Come Paperino. Come Topolino.
Prepara 3  merende, 4 cambi di vestiti sui letti, 4 tazze per la colazione sul tavolo della cucina, ma non è Biancaneve.
(Anche perchè il conto dei nani non torna)
Esce di casa quando il 90 % della casa ancora dorme.
Poi va al lavoro, dove completa lo stravagante abbigliamento con un cappellino che le ricorda quello della poliziotta pazza di Madagastar 4

E già questo non giova alla sua salute mentale.

Poi finirà il turno.
Andrà a casa e si toglierà il pittoresco costume.
Ma non è una Super-eroina.

Si preparerà del cibo spazzatura, e forse anche una redbull, e si siederà davanti al pc, dove completeà la sua trasformazione nell'Altra persona.
Ma non è Dottor Jeckill e miss Hyde.    (No, non lo so se si scrive così)

E' solo un pò bipolare.
Si metterà qualcosa secondo il programma antisciatteria, che comprenda almeno due colori tra colori complementari per dare una scossa di adrenalina al suo  sistema colorimetrico, e inizierà a disegnare.


Per lei disegnare è come respirare ( però a volte si dimentica e va in apnea, e se si dimentica allora non è bello).

Così ha cominciato a disegnare per WishTagger e trova il gioco molto elegante (e va a invitare un altro elefante? ah, no. ) e diventa una cosa seria, ma una cosa seria che la diverte moltissimo.
(ve l'ho detto che è un pò bipolare)
Ha due ore di tempo per respirare, poi si dà un contegno e diventa mamma, sveglia il SuperMario e se ne va a recuperare gli altri Fantastici a scuola.
Finge di essere una persona equilibrata e normale, comincia il tour di racapiti di figli a scherma-nuoto-catechismo-feste-amichetti-scout, prepara la cena, sgrida, riordina, firma avvisi, parla col gmarito, scrive gli impegni della settimana.

Poi dopo le 21,30, con l'ausilio di sostanze psicotrope quali redbull e caffeina, si siede ancora al pc, e comincia un nuovo, fantastico, meraviglioso, insperato, ambiziosissimo progetto per il quale verrà addirittura pagata, e di cui racconterò più dettagliatamente a cose fatte.
Che prima porta sfiga.

Comunque.

Una che in una stessa giornata fa:

Un sequestro penale, una denuncia, un fermo amministrativo, 50 centri al poligono di tiro, almeno una litigata per strada, cantare per 6 volte la stessa filastrocca, fare le pernacchie sull'ombelico, rispondere a domande sul sesso, fare fronte ad almeno tre litigi sull'uso prioritario del bagno, mettere alla prova la propria intelligenza creativa inventandosi una cena con gli avanzi del frigo, fare illustrazioni per bambini per questo nuovo progetto top secret, pensare alle nuove vignette di Wish Tagger, disegnare nottetempo come se non ci fosse un domani....

può forse non avere una piccola dissociazione della personalità?






Tutte le illustrazioni di Wish Tagger le trovate qui


15.10.13

portrait 3

Megamind

Megamind è il primogenito di 9 anni.
Con un Mega Super Io che gli darà un sacco di problemi dall'adolescenza in poi e per il quale io potrò darmi naturalmente la colpa.

Lui è cervellotico.
E molto pensieroso.
Lui ha sviluppato l'udito selettivo, come il Gmarito, però tarato solo su queste parole filtro: torta, lego, armi (e il sottoinsieme relativo).
Quando legge l'udito è disattivato.

E Megamind legge in maniera bulimica.
A parte quantità industriali di topolini e Geronimo Stilton, che non sono annoverabili tra la letteratura (per quanto abbia appreso nozioni di storia che superano le mie, se non contiamo che però cita Pipparibaldi e Topoleone), ha già letto Salgari, Calvino, Il Mago di Oz, oltre a svariati altri romanzi per ragazzi dai nomi assurdi.

Megamind ha una Mega memoria, cosa che palesemente non deriva dal mio patrimonio genetico.
Lui al gioco a squadre "animali che cominciano per..." ha stravinto su noi femmine con Apalemure dal naso Largo, che chiunque potrebbe ritenere un bluff da gradassi, e invece
-Ma mamma! E' una scimmia, quella della famiglia dei Lemuri Grigi. Non sai niente.-
Perchè lui ama declinare la conoscenza in ordini, generi e specie (probabilmente non li ho nemmeno messi in ordine gerarchico) e catalogare la conoscenza.
A questo si aggiunge un amore smodato per gli animali, ogni tanto si fissa in modo un tantino autistico su di uno. E fa una settimana a parlare di quanto possono essere lunghi i denti dell'elefante marino maschio.

Maschio, sì, perchè anche nel mondo animale, lui considera solo i maschi.
-Mamma, ma come fa il semino a creare questo bambino, poi, ALLA FINE.-
(e ridaje, con sto argomento, almeno una volta a settimana devo ricominciare con l'educazione sessuale a più livelli, mano male che SuperMario non parla)
(per questa SPLENDIDA SPIEGAZIONE VOGLIO IL COPYRIGHT, sia chiaro)
- Il semino entra nella donna, qui trova un uovo...-(giù risate delle femmine)- ...il semino entra nell'uovo e scatena una reazione che fa sì che quell'uovo diventi un bambino-
Megamind registra, e poi fa:- Capito. Il papà ci mete la sostanza. La mamma gli accessori-

Megamind ama il Lego, Guerre Stellari, il Lego DI Guerre Stellari, fare le torte alla frutta, e le armi.
Armi bianche e non.
Possiede un arsenale, tra le armi da fuoco sostanzialmente fucili e pistole (generalmente autocostruite con tubi di cartone e svariate tonnellate di scotch); e munizioni di elastici e tappetti di gomma, o proiettili di fantasia, i più letali insieme ai proiettili di solletico.
Poi tra le armi bianche abbiamo un arco, spade romane e fioretti, una balestra, una fionda.
Le armi sono una cosa politicamente scorretta, così come i soldatini (che lui possiede ed adora) per cui i genitori dei suoi compagni ci guardano un pò storto quando i loro figli si scambiano le figurine di iughi o (o come cacchio si scrive), si danno mazzate sui denti o si danno gomitate tra le costole inseguendo un pallone da calcio, e lui invece si cala il cappuccio della felpa sulla testa e ingaggia una battaglia da jedi con la sua spada laser autocostruita.

Megamind è molto sensibile, e lo so che qualunque madre anche quella di (tu quoque) Bruto diceva lo stesso del suo figlioletto, ma vi assicuro è così. Ne ho le prove.
Anche se il Gmarito sostiene che dire che un maschio è sensibile è un modo gentile per dire che è gay.
Ma Megamind si è  innamorato (di una femmina) e le ha costruito una chitarra di cartone con una scatola da scarpe e degli elastici.
Bruto, non lo avrebbe fatto.












8.10.13

portrait2

Wonderwoman.

Wondewoman è una superdonna.
Tutto in lei è super femminile.
Lei è l'incarnazione de " La vie en Fuschia" (Talvolta fucsia), perchè il rosa è troppo desaturato per lei.
L'unico indumento plausibile è la gonna, tutt'alpiù si possono tollerare i leggins.
L'unica pettinatura auspicabile è una chioma lunga 45 metri lineari come Rapunzel,e, naturalmente, bionda.

Ww è un vulcano. Lei, come direbbe Woody Allen, è produce idee a getto diarroico.
E' perennemente nella parte di un film che si sta immaginando, cioè presumibilmente quella di una principessa, di una regina, di una fata, di una attrice, o di una madre di 24 figli.
Lei è sempre in uno show.

Se si mette in pigiama, intanto balla in mutande di fronte alla finestra che le fa da specchio.
Se si lava i denti, intanto mischia il sapone con il dentifricio e la crema per le rughe della sottoscritta.
(-cosa diavolo sai facendo???!!!!-
-Mamma, niente di grave sto solo preparando una pozione, scusa. Sono una fata, eh.)

Se va a nuoto, è la Sirenetta.

Lei è perennemente innamorata.
-Mi sa che Pietro mi ama.-
- Come fai a dirlo?
-Mi chiede sempre i pennarelli, e la matita, e la gomma...-
(si comincia col chiedere - e DARE- le matite...)

Lei esce da scuola e dopo avere salutato la sua migliore amica ti guarda col muso e ti dice:-
-Non me lo dire, ti prego, che andiamo a casa..!-
-E dove vorresti andare scusa?-
-Non so, cioè (l'uso smodato del "cioè" dovrebbe farmi suonare un campanello nel cervello), andiamo-che so- a farci un giro. O a casa di qualcuno-
-Qualcuno chi?-
-Non so qualcuno, qualcuno. Chennoia.-

A sette anni chiosa già le frasi con "chennoia", è preoccupante.
Vuole le scarpe coi tacchi "perchè fanno rumore".
Vuole (vorrebbe) gli orecchini e lo smalto.

Quando canta, lei canta a squarciagola, anche se
" sentoilmare dentro unacconchiglia, l'estate titritità in un blatbtito di cigliaaaaaaaaaaaaa"
conosce il 5 % delle parole.

Se guarda la città, fuori dalla finestra, Catwoman nota che l'auto in transito non ha rispettato correttamente il segnale di stop. Megamind fa una elegia sulle luci nella notte.
WonderWoman
-Mamma. Guarda, quei due si baciano in bocca da due ore. Ora si staccano. Ora si ribaciano. Ma per quanto tempo bisogna stare attaccati con la bocca?-

- E il semino? se lo mettono?-

E si ricomincia con l'educazione sessuale.