4.4.18

slime awards 2018

Voglio un Nobel per la chimica.
Perché?
Perchè dopo un anno e mezzo di esperimenti clandestini effettuati in bagno, sotto le coperte o in veranda effettuati in mia assenza;
Dopo danni incalcolabili quali:
1 macchie indelebili e fosforescenti sugli asciugamani
2 misteriose sparizioni di interi flaconi di shampoo
3 incrostazioni inamovibili neppure con la sabbiatrice su varie superfici della casa
4 consumo di decine di flaconi di colla vinilica
5 ammanchi apparentemente inspiegabili di detersivo liquido
6 acquisti coatti di costosissimo Dixan
7 abbandono di agglomerati farinosi e in putrefazione in vari anfratti 
8 ingorgo di tutti i lavandini presenti a causa di sostanze che biodegraderanno tra 15.000 anni
9 tentativo di convincere la Madre di avere bisogno delle lenti a contatto per potere comprare la SOLUZIONE SALINA
10 sparizioni di interi tubetti di dentifricio, nonchè di schiuma da barba

e dopo avere 36.000 ore di visione ininterrotta di video di una Youtuber lobotomizzata che dedica la sua vita a fare tutorial su come sia facile e risparmioso fare slime, ed a inventare neologismi come fluffoso;

CatWoman - al tentativo n. 450.000- è riuscita a creare uno slime dignitoso, cioè non altamente instabile.

Persino io mi sono quasi commossa.
Pensavo che questo l'avrebbe appagata.

E invece,
No.

Ecco perchè sono io che mi merito un Nobel.


1 commento: