28.7.16

maschile


Scena:

E’ tardo pomeriggio. Siamo in montagna, Megamind e Catwoman si accingono alla loro avventura sopra percorsi sospesi tra gli alberi.

-Ok, vi ho prenotato per le sei, ragazzi!-

(Quando dico “ragazzi” significa che sono nella modalità super entusiasta ed emozionata con impostazione mentale “dodicenne”)

Megamind mi guarda allarmato.

-Alle sei, dunque, se dura un’ora finiamo alle sette!-

-Embè?-

-Ma tu stai qui a guardarci?-

-Oh, si Megamind, non preoccuparti sarò tutto il tempo qui-( E penso, molto rassicurata, beh, dopotutto è ancora il mio bambino)

-No, voglio dire, non sarebbe meglio che torni prima a casa? Perché sennò mica fai in tempo a preparare la cena-

Ah, ecco, no. Non il mio bambino.

Semplicemente un altro maschio.

Nessun commento:

Posta un commento