27.10.17

Il signor G

Nel (nuovo) disegno che fa da testata al mio blog potete vedere, dietro alla tazzona, un signore.
Questo signore porta gli occhiali, perchè lui vuole vederci chiaro.
E'il capofamiglia, quindi non può permettersi di perdere dei particolari.
E poi, lui legge. Legge sempre. Lui è un signore molto informato.
Lui è anche fuori scala.
Perchè, come nei disegni giapponesi, i personaggi autorevoli sono più grandi degli altri. Anche per gli antichi Egizi.
Il signore grande e grosso con gli occhiali, che si trova dietro la grande tazza, in relazione alle proporzioni, si trova certamente in ginocchio. (A meno che non sia senza gambe, ma no. Le gambe ce le ha).
Si trova in ginocchio perchè a fare il capofamiglia ci vuole umiltà.
Ma bisogna anche sapere guardare dall'alto.
Questo signore con gli occhiali, alto ma inginocchiato, che sembra defilato, ma non lo è, regge un ombrello.
Un ombrello protegge dal sole e dai temporali. Proteggere è una cosa che il signor capofamiglia fa.

Poi, quando si fa sera, il Signor G. chiude l'ombrello, si fa piccolo, e rientra nella casa-tazza assieme a Hysterik, Megamind,WonderWoman, Catwoman, e SuperMario.
E chiude la porta.

Nessun commento:

Posta un commento